154 views |0 comments

Oggi tutti possono realizzare un sito web, ma solo pochi possono vantare un sito web efficace.

Un sito internet non deve essere solo bello graficamente ma deve essere in grado di generare business e mettere in contatto l’azienda con nuovi potenziali clienti. Non è più sufficiente quindi possedere un dominio e costruirci sopra qualche pagina di presentazione dell’azienda come biglietto da visita ma deve svolgere una funzione produttiva.

Che tipo di sito internet ha senso creare per primo?

Posto che ogni business è differente e che ha un grado di maturità diverso e dispone di competenze interne molto varie, possiamo identificare 4 tipi principali di siti internet, ciascuno dei quali ha uno scopo preciso e, se ben costruito, permette di ottenere rapidamente i risultati per cui è stato progettato.

  1. Sito “tradizionale” – È il più anziano dei siti internet e funge da contenitore per i dati generali sull’azienda (organigramma, storia, supporto clienti, categorie di prodotti). Il suo scopo è soprattutto quello di fornire indicazioni che cambiano raramente e raccontare la vision/mission dell’azienda e come poterla realizzare con i suoi prodotti o servizi
  2. Blog – Rappresenta la parte di contenuti più freschi, che aiutano a posizionare l’azienda come leader in un settore , raccolgono traffico sia in modo organico (gratuito) che a pagamento e indirizzano le scelte del pubblico verso i prodotti e servizi corretti
  3. E-commerce – È l’equivalente della vetrina/negozio vero e proprio , dove il pubblico può scegliere e ordinare direttamente i prodotti… un po’ la tua Amazon fatta in casa
  4. Funnel – A differenza dell’e-commerce, dove la scelta è spesso meno ponderata e richiede meno informazioni, un funnel è rappresentato da un insieme di pagine web, ciascuna con lo scopo di vendere un singolo prodotto o offerta grazie ad un contenuto video e/o testuale che risulti estremamente attraente e persuasivo. È l’ideale per vendere i prodotti o servizi principali dell’azienda o quelli più complessi, in cui ci sarebbe bisogno di un addetto commerciale per convincere il potenziale cliente ad acquistare.

Quando hai chiaro l’obiettivo da cui partire e hai deciso (magari confrontandoti con un consulente esperto di marketing digitale) quale tipo di sito realizzare è importante assicurarti che risponda ad alcuni requisiti basilari.

Posizionarsi su Google e differenziarsi dalla concorrenza

Costruire e gestire un sito web che rifletta senza contraddizioni la propria immagine aziendale e che sia al contempo utile per i nostri utenti è indispensabile per ottenere un vantaggio anche in termini di miglioramento del posizionamento SEO del sito: in poche parole, maggiore visibilità e più in fretta.

Ma adesso passiamo in rassegna le 5 caratteristiche da non perdere mai di vista per la guida alla creazione di un sito web efficace per ogni azienda.

1. Definizione della strategia del tuo sito web

Un sito web è molto più di una semplice vetrina: è il primo touch point tra l’utente e l’azienda, per questo va realizzato prestando la massima attenzione ad ogni tipo di dettaglio, a partire proprio dalla strategia che ne è alla base.

2. Studia il tuo target

Se non sai bene a chi rivolgerti, molto probabilmente la strategia che è alla base del tuo sito web rischierà di fare un buco nell’acqua. Conoscere il target di riferimento è indispensabile per realizzare un sito web davvero efficace per il proprio business, perché è in questo modo che riuscirai a delineare tutte le sezioni del sito – dalla homepage alle pagine dei servizi – predisponendo le tipologie di contenuti in maniera strutturata.

3. Attira l’attenzione al primo sguardo

Bastano pochi secondi trascorsi su un sito web per farsi un’idea positiva o negativa rispetto all’esperienza d’uso che stiamo vivendo e sicuramente, visto che anche l’occhio vuole la sua parte, un design accattivante e intuitivo può fare un’enorme differenza.

4. Fornisci contenuti di valore

Realizzare contenuti di valore per i propri utenti significa produrre dei contenuti utili (articoli e blog post, infografiche, video, podcast ecc.) con queste caratteristiche: chiari, diretti, pertinenti e persuasivi.

I contenuti del sito web devono parlare ai nostri clienti acquisiti o potenziali e fornire loro tutte le possibili risposte in relazione a ciò che stanno cercando o che potrebbero cercare in futuro sul nostro sito web.

5. Non dimenticare le call to action

Dissemina il tuo sito web di inviti all’azione e permetti ai tuoi utenti di agire attivamente in base alla tua strategia. Ricorda che richiamare l’attenzione di chi naviga le pagine del nostro sito permette di trasformare i visitatori in contatti preziosi!

6. Velocità

Un altro fattore fondamentale per avere un sito web efficace è senz’altro rappresentato dalla velocità con cui il sito – composto, per forza di cose, da numerosi contenuti testuali, immagini e video – riesce ad aprirsi. Il visitatore deve poter navigare in tutta tranquillità all’interno della pagina del sito web, passando da una sezione all’altra, senza spazientirsi per l’eccessiva lentezza delle operazioni. Per poter condurre il potenziale cliente alla vendita si deve, infatti, fare in modo che la durata di permanenza sia la più elevata possibile.

7. Ottimizzazione SEO

Il tuo obiettivo, nel momento in cui decidi di creare un sito web efficace, è quello di tradurre i tuoi visitatori in clienti. E per vendere devi attirare il maggior numero di utenti sul tuo sito. Questo difficilmente sarà possibile se non utilizzi un sistema di ottimizzazione SEO, che ti permette di migliorare la visibilità della pagina web sui principali motori di ricerca (ossia il ranking), i tuoi più grandi alleati e allo stesso tempo nemici in questo processo. Più in alto sarai posizionato all’interno di questi motori, maggiori saranno le possibilità di farti notare tra la folla. 

8. Blog

Anche il blog, sebbene sia un’attività più dispendiosa delle altre in termini di tempo e che richiede una certa costanza, risulta fondamentale per la tua pagina web. E non solo perché permette agli utenti di informarsi al meglio e di propendere per un acquisto nella tua azienda, ma anche perché, attraverso le parole chiave, riesci a diventare caro amico dei motori di ricerca e ad ottenere un posizionamento più elevato all’interno di questi. A livello estetico, sottolineiamo l’importanza di immagini e video, ma anche di contenuti testuali di qualità: sfatiamo il mito che gli utenti del web non leggono gli articoli! Se sono interessanti e ben scritti, sarà anche un piacere scorrerli. Fai in modo che la lettura sia facilitata da paragrafi e parole chiave evidenziate, così da far respirare l’occhio e puntare l’attenzione su ciò che risulta essere il focus dell’articolo.

9. Aggiornamento costante dei contenuti

Pubblicare un articolo ogni tre mesi non gioverà di certo alla visibilità del tuo sito web all’interno dei motori di ricerca, che, voglia o non voglia, sono fondamentali per aspirare a un numero più elevato di potenziali clienti. Importante è quindi aggiornare costantemente i propri contenuti, sia quelli delle sezioni sia quelli del blog, che dev’essere tenuto monitorato e propendere per argomenti sempre attuali.

10. Chat/supporto diretto

Per quanto un sito o una pagina possono essere ricchi di informazioni e far di tutto per chiarire le idee dei visitatori non saranno mai esaustive al 100%. Per questo serve il “tocco finale” e personalizzato, ossia un sistema semi-automatizzato (o anche totalmente manuale all’inizio) per fornire le risposte agli ultimi dubbi e guidare il pubblico all’acquisto , attraverso una chat, un sistema di messaggistica collegato a Facebook o Whatsapp, o un numero telefonico dedicato.
Ti sei mai trovato nella situazione in cui eri “quasi pronto a comprare ma avevi un ultimo dubbio” e non hai trovato risposta entro 5 secondi? Fai in modo che ai tuoi clienti non succeda questo con te.

Share

Post comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Go Top